Enter your keyword

Doppio appuntamento teatrale | venerdì 2 e domenica 4 febbraio

Doppio appuntamento teatrale | venerdì 2 e domenica 4 febbraio

Doppio appuntamento teatrale | venerdì 2 e domenica 4 febbraio

PANDEMONIUM TEATRO

presenta

venerdì 2 febbraio – ore 20:45 – Auditorium Comunale di Lallio
COMPAGNIA PROMETEO
“LAGER”
domenica 4 febbraio – Teatro Auditorium di Loreto
COMPAGNIA ARTISTI ASSOCIATI
“IL DRAGO ROSSO E L’ARCOBALENO”

 

Questa settimana Pandemonium Teatro presenta due spettacoli per il pubblico in città e provincia, tra viaggi nella storia e mondi magici. 

Si parte venerdì 2 con la compagnia Prometeo di Bolzano e lo spettacolo dal titolo “Lager”, organizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Lallio. Letture, proiezioni e musica accompagnano Sabrina Fraternali e Dario Spadon, in scena alle 20:45, con un lavoro ricco di testimonianze e ricordi provenienti dal campo di concentramento di Bolzano.

Durante la seconda guerra mondiale, il giorno 11 settembre del 1943, tre giorni dopo l’armistizio stipulato fra l’Italia e gli angloamericani, Adolf Hitler stabilì che le province di Bolzano, Trento e Belluno costituissero la Zona di Operazioni nelle Prealpi (OZAV), a lui sottoposta. Capoluogo dell’OZAV era Bolzano, dove avevano sede, oltre a numerosi presidi militari germanici, il Tribunale Speciale ed uno dei quattro Lager nazisti in territorio oggi italiano. Gli altri erano situati a Borgo San Dalmazzo (Cuneo), a Fossoli di Carpi (Modena) e a Trieste, quest’ultimo attrezzato anche per l’eliminazione dei prigionieri. Il Lager di Bolzano venne allestito nel quartiere di Gries, accanto all’attuale via Resia, nel mese di luglio del 1944. Vi giunsero uomini, donne e bambini da numerose località dell’Italia centrale e nordoccidentale. Si trattava soprattutto di persone catturate e arrestate per motivi politici (partigiani, scioperanti, semplici sospettati), ed in parte minore per motivi razziali (ebrei e zingari). Nei dieci mesi della sua attività furono deportate nel Lager di Bolzano circa 11.000 persone, parte delle quali fu poi inviata nei Lager nazisti d’oltralpe con 13 trasporti ferroviari, cinque dei quali diretti a Mauthausen, tre a Flossenbürg, due a Dachau, due a Ravensbrück ed uno ad Auschwitz. Il Lager di Bolzano, pur essendo di transito, aveva le stesse caratteristiche dei Konzentrationslager: i prigionieri potevano sostarvi per settimane o mesi e venivano obbligati al lavoro schiavistico. Oltre all’abituale pratica della tortura, ebbero a verificarsi le uccisioni di un numero imprecisato di prigionieri. Il Lager fu dismesso il tre maggio del 1945 e completamento demolito negli anni sessanta. Sul suo terreno vennero costruite case di abitazione. Oggi, a testimonianza della sua esistenza, rimane in piedi solo il muro di recinzione.

In “Lager”, due attori, all’interno di una scena essenziale, leggono le testimonianze dirette dei deportati nel Lager di Bolzano intervallate da retroproiezioni di filmati del periodo nazista e 12 foto del Lager stesso scattate negli anni ’60, di proprietà dell’Archivio Storico del Comune di Bolzano. Vengono citati anche un passo del “Qoelet” o “Ecclesiaste” e un brano tratto dal poema epico “Nella Città del massacro” di Chaim Nachman Bialik. La colonna sonora è costituita da due brani tratti dai quattrocenteschi Glogauer e Lochamer Liederbücher, un brano del coro “I Crodaioli” composto e diretto da Bepi De Marzi e alcuni brani tratti dalla raccolta “Canti dai Lager – Musik aus dem Lager” pubblicata nel 2005 dall’Archivio Storico della Città di Bolzano.

(Ingresso libero)

Prosegue invece domenica 4 il consueto Teatro delle Meraviglie, la rassegna di Pandemonium Teatro dedicata alle famiglie all’Auditorium del Centro Sociale di Loreto. Alle 16:30 la compagnia Artisti Associati porta in scena “Il drago rosso e l’arcobaleno”, con Serena Finatti, Chiara Cardinali e Enrico Cavallero, per la regia di Enrico Cavallero.

Un meraviglioso, luminoso e immenso arcobaleno separa due mondi: il mondo di qua e il mondo di là. Tutti vivono felici e in armonia. La vita scorre serena ma un giorno Cruccio, istigato dal Drago Rosso, decide di appropriarsi di un fiore blu e di portarlo oltre l’arcobaleno nel mondo di qua, provocando un lento ed inesorabile allontanamento del magico mondo di là. Capita la gravità del suo gesto, tenterà di rimettere le cose a posto. Ma il Drago Rosso glielo permetterà?

 

Lallio
Auditorium Comunale
Venerdì 2 febbraio, ore 20:45
Compagnia Prometeo
“Lager”
produzione Cooperativa Teatrale Prometeo
con Sabrina Fraternali – Dario Spadon
luci e fonica Daniele Frison
ideazione, raccolta e organizzazione testi Andrea Felis
regia Dario Spadon
Ingresso libero
Scarica_Locandina

Bergamo
Teatro Auditorium di Loreto
Domenica 4 febbraio, ore 16:30
Compagnia Artisti Associati
“Il drago rosso e l’arcobaleno”
regia Enrico Cavallero
con serena Finatti, Chiara Cardinali, Enrico Cavallero
scene Enrico Cavallero
costumi Sara Marson – Cooperativa Sociale Thiel
Spettacolo da 4 anni / Ingresso 6€