Enter your keyword

Largo ai Bambini! Festival | Appuntamenti della settimana

Largo ai Bambini! Festival | Appuntamenti della settimana

Largo ai Bambini! Festival | Appuntamenti della settimana

PANDEMONIUM TEATRO

con il sostegno e il concorso di

FONDAZIONE CARIPLO / COMUNE DI BERGAMO-BERGAMO ESTATE 2017

con la collaborazione di

ALER-AZIENDA LOMBARDA PER L’EDILIZIA RESIDENZIALE BERGAMO, LECCO, SONDRIO

presenta

TEATRO DI STRADA E OMAGGI A GRANDI SCRITTORI:

ecco la settimana di Pandemonium Teatro

Giovedì 20 luglio, ore 10:30 / Ludoteca Locatelli

Tiziano Manzini / Pandemonium Teatro

IL FOLLETTO BAMBILLA

venerdì 21 luglio, ore 18:00 / Cortili Aler – Zona 167 Loreto

Compagnia Teatrale Eccentrici Dadarò

CLOSCIART…OVVERO L’ARTE DI VIVERE IN STRADA

 Continuano gli appuntamenti di Pandemonium Teatro in città, nei luoghi abitati dalla gente, dove grandi e piccini possono divertirsi e ridere insieme con le tante storie e i racconti inseriti nella programmazione di LARGO AI BAMBINI! FESTIVAL, il progetto che raccoglie le iniziative di Pandemonium Teatro per l’estate 2017.

Questa settimana si parte con il primo appuntamento della rassegna «Storie in ludoteca»: letture teatrali nei parchi della città. In occasione del 70esimo compleanno del grande scrittore per bambini e ragazzi Roberto Piumini, giovedì 20 alle 10:30, Tiziano Manzini racconta le storie de «IL FOLLETTO BAMBILLA» alla Ludoteca Locatelli del parco di via Diaz. Le avventure narrate nel libro di Roberto Piumini sono sette piccole fiabe moderne piene di garbato umorismo e unite dalla presenza del folletto. Durante l’incontro verranno lette due o tre storie che permetteranno ai bambini di scoprire da soli le altre avventure.

Venerdì 21 alle 18:00 segna il secondo appuntamento della rassegna «Vediamoci in cortile», organizzata nei cortili Aler della zona 167 di Loreto, con la Compagnia Teatrale Eccentrici Dadarò in «CLOSCIART…L’ARTE DI VIVERE IN STRADA»: la storia di un clown e di una panchina rossa, la sua casa, con tanto di lampione, tappeto, cestino e radio con l’antenna. E qui ne succedono di tutti i colori.
C’era una volta il vento. No, una bufera.
C’era una volta una bufera così forte che portò un clown ad una panchina rossa. No, ricomincio da capo e mi spiego meglio… C’era una volta un clown che tornò, nella bufera, alla sua panchina rossa. Tornò alla panchina rossa perché quella era la sua casa, con tanto di lampione, tappeto, cestino e radio con l’antenna. La bufera, quel giorno, portò al clown sulla panchina rossa, un sogno. E poi non so più come spiegarvi…
Non si può raccontare un sogno. Non qui. Si può capire soltanto stando vicino alla panchina, ma un po’ distanti, mi raccomando, perché ad un tratto piove e c’è un ombrello solo.  Vi posso dire soltanto che ci sarà una caffettiera che lo fa buono il caffè, un topo che vola via che è un mistero, una scopa che, dove la metti, sta in piedi da sola, un menù che fa venir fame, due scarpe gialle col cappello e una radio che canta. E poi tutto, come nei sogni, é possibile… tutto, anche cambiar vita di colpo, se ti va…

(con Simone Lombardelli, costumi Mirella Salvischiani, marchingegni Simone Lombardelli)

TUTTI GLI APPUNTAMENTI SONO A INGRESSO GRATUITO

www.pandemoniumteatro.org
info@pandemoniumteatro.org
035 235039