Enter your keyword

ROMEO E GIULIETTA

lostinlove

Per un ragazzo di oggi, vivere la vicenda di Romeo e Giulietta è coinvolgente non solo perché si identifica con la storia di amore e morte (che sempre e comunque commuove) ma anche perché si può rispecchiare in una catena di eventi finiti inevitabilmente in tragedia, a causa dell’ingenuità, immaturità, irragionevolezza, impeto vitale propri della sua adolescenza e, contemporaneamente, a causa dell’assenza degli adulti e del loro punto di vista.

E se alla fine il dolore può essere in qualche modo lenito dalla ricerca di un senso del dolore stesso, ecco che questa tragedia raggiunge il suo apice proprio quando si arriva alla scoperta che il senso della terribile vita di Romeo e Giulietta sta fuori di loro, in una specie di ricaduta dei mali dei padri sopra i figli e che ci lascia tutti con una tragica domanda: perché questo dovrebbe essere consolatorio per i giovani?

età +11 anni (Scuola Secondaria di 1° e 2° grado)

di Lisa Ferrari
con Giulia Manzini e Mirko Lanfredini
costumi Chiara Magri
scene Graziano Venturuzzo
regia  Lisa Ferrari
luci Carlo Villa

durata 60 minuti

richieste tecniche minime in teatro H. 5 mt / L. 8 mt / P. 6 mt • Kw 10