Enter your keyword

La Cultura non si ferma | Nuovi progetti per rincontrarci

La Cultura non si ferma | Nuovi progetti per rincontrarci

La Cultura non si ferma | Nuovi progetti per rincontrarci

In questo tempo sospeso la cultura non si è fermata e con passione abbiamo lavorato a nuovi progetti che rispondono al bisogno di socialità, coesione, welfare culturale e programmazione territoriale. I nostri progetti selezionati prevedono azioni di cui trovate sintesi di seguito.

Rispondiamo alla crisi costruendo il futuro!

CON IL TEATRO CRESCO

Bando Cultura di qualità – Fondazione Cariplo

La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi: essa ci può̀ dare delle chiavi per entrare nella realtà̀ per strade nuove, può̀ aiutare il bambino a conoscere il mondo
Gianni Rodari

durata luglio 2020- febbraio 2022

Un progetto che vede come referente principale la famiglia, la scuola e le Nuove Generazioni, ma che apre uno spiraglio importante verso quella fascia di ragazzi che va dai 9 ai 17 anni, che abitualmente viene definita in due categorie, quella della pre-adolescenza e quella dell’adolescenza, ma che oggi molti psicologi tendono a raggruppare in una unica età.

Un progetto che ha come destinatari soggetti in età evolutiva dove il tema delle fiabe è importante perché in grado di aiutare a conoscere il mondo, ma che vuole rivolgere un pensiero nuovo ai pre/adolescenti, innescando modalità di connessione alle loro inquietudini (le loro enigmaticità) e attraverso lo strumento del protagonismo culturale e teatrale fornirgli respiro, consapevolezza e autostima.

Abbiamo una visione di prospettiva, che ci piacerebbe trovasse ascolto e potesse divenire il tema su cui lavorare nei prossimi mesi e anni: trasformare il Centro Civico dove è situato il Teatro di Loreto, gli uffici del PT e gli altri spazi da noi gestiti, in un unico luogo di Cultura e Arte che guardi al sociale, al territorio in cui è inserito e diventi espressione di ricerca culturale e artistica per le nuove generazioni. Per tentare di realizzare questo sogno stiamo intrecciando relazioni con soggetti che operano nel mondo dell’educazione e del sociale e il progetto I Custodi, inserito in Con il Teatro Cresco, ne rappresenta una prima occasione, un primo banco di prova.

Un progetto che mette al centro le rassegne e i progetti teatrali a Bergamo, Alzano Lombardo e in altri luoghi della  provincia.

 

IP IP Urrà- Infanzia Prima

metodologie e strategie informali per mettere l’Infanzia Prima, è un progetto nazionale selezionato da Con i bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Ass. chi rom e…chi no in qualità di soggetto responsabile, una rete nazionale che attraversa tutto il Paese da Scampia-Napoli alla Valle Seriana, passando per Messina, Lecce, Firenze, Roma, Moncalieri, Pioltello, Bergamo, Lamezia Terme e Genova per un totale di oltre 23 organizzazioni e enti, scende in campo per promuovere la Cultura del Sospeso.

durata: triennio da settembre 2020

La storia che Ip Ip Urrà progetto nazionale neo nascente sta scrivendo si articola intorno a 4 traiettorie: il gioco, la cultura del sospeso, i talenti dei grandi dei piccoli, i viaggi di comunità tra famiglie e operatori disseminati lungo lo stivale.

Giocare negli spazi informali, dentro e soprattutto fuori le mura di casa, sperimentando in luoghi non convenzionali l’incontro, l’aggancio e l’ingaggio di bambini, famiglie, adulti in particolari delle fasce vulnerabili. Il nostro obiettivo è poter raggiungere chi normalmente è fuori dai circuiti sociali e culturali, alimentando intrecci di pratiche pedagogiche capaci di scatenare nuove energie.

Le azioni sono connesse da un filo rosso: provare a “fare le città” a misura di bambini, bambine e famiglie attraverso pratiche educative e rigenerative in grado di incontrare i bisogni di famiglie e bambini soprattutto in momento così delicato e di forte incertezza determinato da questa pandemia.

Un momento questo non semplice. Neanche per gli educatori e le organizzazioni che stanno affrontando rivedendo le tante  cassette degli attrezzi e dedicando un tempo necessario al confronto in equipe allargata in cui si mettono al centro le criticità incontrate. Ma anche mutuando dalle reciproche esperienze le buone pratiche e le azioni positive in grado di apportare benefici e cambiamenti positivi percepibili.

Siamo all’inizio della sfida che certo non avevamo immaginato così. Ma la affronteremo ricorrendo al meglio delle nostre esperienze forti del lavoro di comunità di pratiche che stiamo passo dopo passo mettendo in piedi.

 

RACCONTARE LORETO

Bando Otto X MILLE della Chiesa Valdese

durata annuale

Narrare un quartiere, non disperdere la memoria, evidenziare le peculiarità dell’oggi e mettere in campo azioni sociali capaci di riallacciare relazioni fra persone e generazioni, sono gli obiettivi di Raccontare Loreto. Operare con tradizioni culturali diverse per ampliare i linguaggi comunicativi, darsi maggiori capacità aggregative e saper rispondere alla complessità del contemporaneo.

Il progetto intende offrire la possibilità a un quartiere dormitorio, abitato da soggetti e comunità diversi poco comunicanti tra loro, di trovare un luogo, il Teatro di Loreto, e un linguaggio, il Teatro, per sviluppare nuove modalità di condivisione. Il lavoro sarà condotto da Educatori di Coop Sociali, dagli attori del PT, e sarà affidato agli adolescenti che attraverso interviste e attività di promozione raccoglieranno storie del quartiere di ieri e di oggi, e si impegneranno ad aggregare in questo percorso altri soggetti di generazioni diverse. Questo materiale raccolto fungerà da testo-base per uno spettacolo teatrale da rappresentare al quartiere durante una Festa coinvolgente l’intera comunità̀ e le istituzioni cittadine. Base del lavoro teatrale sarà la narrazione, indagata grazie alla collaborazione di un gruppo artistico senegalese che possiede una grande tradizione nel racconto orale. Il percorso comprenderà nelle diverse tappe momenti di convivialità chè permetteranno di aumentare il senso di Comunità.

 

BANDO ARTEMISIA

Comune di Bergamo, Banca Intesa, Cesvi Durata Marzo 2020 – Novembre 2021

Il Bando per il terzo settore, Artemisia, è pensato per sostenere tutte quelle iniziative di consolidamento e ampliamento delle organizzazioni relative al terzo settore, con l’obiettivo di rafforzare e promuovere il capitale e la coesione sociale, il benessere collettivo e il welfare nella città di Bergamo.

Temi centrali del nostro progetto sono il rilancio, il rinnovo e l’evoluzione dell’attività della Cooperativa nell’inedito contesto sociale in cui ci troviamo e che ci accompagnerà presumibilmente per tutto il 2021, con “code” anche nella fase successiva.

La gran parte degli interventi si svolgono sull’intero territorio cittadino, con una particolare attenzione e intensità delle proposte nel quartiere di Loreto e limitrofi (area centro-ovest della città) con un “fulcro” nel Teatro di Loreto e nel Centro Civico dove è ubicato.

Azioni principali:

*acquisto nuove tecnologie, bacheche  per nuovo arredamento Teatro di Loreto

*Delivery Theatre

*Silent Theatre