Enter your keyword

Studenti in scena | Saggi di fine anno 18/19

Studenti in scena | Saggi di fine anno 18/19

Studenti in scena | Saggi di fine anno 18/19

PANDEMONIUM TEATRO

presenta

STUDENTI IN SCENA
AL VIA I SAGGI DI FINE ANNO
NELLE SCUOLE SECONDARIE DEL TERRITORIO BERGAMASCO

 

Si sono da poco conclusi i laboratori che gli attori di Pandemonium Teatro
hanno condotto in alcune scuole secondarie del territorio.
E dopo un lungo e appassionato lavoro, ecco una serie di restituzioni pubbliche
che portano in scena gli studenti con le loro creazioni teatrali.

Sperimentare un rapporto creativo con il proprio corpo ed elaborare e trasformare immagini mentali per renderle azioni fisiche, coinvolgenti e gratificanti. Conoscere la potenza comunicativa del gesto e confrontarsi con l’altro, con il pubblico e con i propri compagni. Acquisire conoscenza di sé e senso di responsabilità in un ruolo individuale che si interfaccia in una struttura comune. Sono questi gli obiettivi trasversali che Pandemonium Teatro si pone nel fare teatro con i ragazzi, seguendo la costante idea che c’è solo un modo per imparare ed apprezzare un linguaggio: frequentarlo il più possibile! E in tal senso, il teatro non è solo un linguaggio ma è la casa di tutti i linguaggi.

Dopo mesi di lavoro nelle scuole, in cui gli attori di Pandemonium Teatro si sono confrontati con i ragazzi, trovando interesse, partecipazione e creatività, ecco i risultati, con una serie di appuntamenti in cui sarà possibile ammirare i loro lavori finali.

Ecco il programma di questa settimana:

venerdì 24 maggio – ore 20:30 – Teatro Nuovo di Treviglio
Istituto Agrario di Treviglio Cantoni
“STRANI AMORI”

Uno spettacolo nato dalle condivisioni fatte dai ragazzi all’inizio del laboratorio teatrale: dai “disastri amorosi” tipici dell’adolescenza al desiderio di sdrammatizzarli con sane risate. Aiutati da un paio di poeti contemporanei molto fuori dagli schemi, come Guido Catalano, con la sua raccolta intitolata “Ogni volta che mi baci muore un nazista”, e Pruno Piernasi, con la sua raccolta “T’amo aspettando il contraccolpo”, i ragazzi ci mostrano varie sfumature dei rapporti di coppia, la cui caratteristica principale è quella di essere “strani”. Qua e là, spuntano anche Shakeaspeare, Prevert, Merini, “Indovina chi viene a cena”. Il punto di partenza è il famoso mito platonico della nascita dell’amore, senza discriminazioni fra amore eterosessuale e omosessuale.

Sabato 25 maggio – ore 20:30 – Teatro di Loreto
Liceo Linguistico Falcone
“PER QUESTO MI CHIAMO GIOVANNI”

Spettacolo ispirato all’omonimo libro di Luigi Garlando, in cui si intrecciano le vite di un ragazzo, tormentato dal bulletto della sua scuola, e del giudice Falcone (prenotazione obbligatoria).

Domenica 26 maggio – ore 20:30 – Teatro di Loreto
Liceo Linguistico Falcone
“LA STRANA COPPIA SHAKESPEARIANA”

in cui vengono messe a confronto due famose tragedie “Macbeth” e “Otello” e le relative mogli dei protagonisti (prenotazione obbligatoria).

Il calendario di spettacoli prosegue poi anche nel mese di giugno con i saggi del Liceo Scientifico Filippo Lussana e del Liceo Classico Paolo Sarpi e con i lavori frutto dei laboratori “Timidi e Ribelli”, organizzati presso il Centro Civico di Loreto.